Il Giornale del Piemonte e della Liguria · Redazione · 16 Febbraio 2024

GENOVA «CAMPIONESSA» DELLO SPORT

Ieri la consegna del riconoscimento di «Capitale Europea 2024». Dal governo l’invito a sfruttare l’occasione: «Tutte le attività aiutano alla crescita del turismo, mancano ancora infrastrutture e alberghi. Vi aiuteremo»

L’investitura ufficiale di Capitale Europea dello Sport 2024 re- gala a Genova oneri e onori. E subito il ministro del Turismo, Daniela Santanché mette in ri- salto le potenzialità di questo ri- conoscimento. E ne approfitta per spronare Genova, che turi- sticamente sta facendo benissi- mo, ma ha anche alcuni limiti strutturali da correggere. «Sono felice per Genova e per la Liguria di questo riconoscimento - in- terviene nel corso della confe- renza stampa tenutasi ieri a Ro- ma -. Lo guardo dal punto di vi- sta del turismo. Oggi parlare di turismo è improprio, bisogna parlare di turismi e lo sport fa parte a pieno titolo di questi tu- rismi. Gli eventi sportivi aiutano a destagionalizzare il turismo, che deve essere la nostra dire- zione. Credo che tutto questo funzioni da acceleratore, ci ser- vono gli acceleratori degli even- ti per poter fare le infrastruttu- re». Eccola la tirata d’orecchie. O meglio, la spinta a fare meglio: «Non parlo solo degli impianti sportivi ma anche di aeroporti, treni e strutture ricettive. E uso questo evento per fare un appel- lo al sindaco. A Genova manca- no gli alberghi, se non ci sono di- venta un problema. Non solo a Genova, per carità, ma un po’ in tutta Italia, ci dobbiamo mettere a lavorare per avere più alberghi. Noi vi sosteniamo anche dal punto di vista economico perché ci crediamo e lasciatemi dire che noi abbiamo un vantaggio, sia- mo l’Italia».