La Bisalta · Redazione · 18 Settembre 2022

MARTINO, +EUROPA: “ALLARME PELLET. BISOGNA INTERVENIRE SUBITO”

“A giugno di quest'anno un sacco da 15 kg di Pellet costava mediamente 4,50 – 5.00 €. Oggi lo stesso sacco è arrivato a costare 12.00 – 12,50 €. Tutti sono distratti dal problema del gas che è sicuramente prioritario, ma per l'appunto questo non significa che non si debba prestare attenzione ad una forma di riscaldamento, diffuso in special modo in montagna, ad esso alternativo”. Così in una nota Flavio Martino, capolista alla Camera dei deputati nel collegio di Cuneo, Asti e Alessandria per “+Europa con Emma Bonino”.

“Bisogna intervenire subito – continua Martino- nell'interesse dei consumatori, delle famiglie ma anche della nostra autonomia energetica. Occorre ridurre l'Iva sul Pellet che oggi è al 22%. È possibile operare questa scelta a costo zero in quanto, come per i carburanti, l'aumento del prezzo produce di per sé maggiore gettito.Servono inoltre interventi a sostegno dei consumatori come per il caro bollette e lotta alle speculazioni”.