Il Giornale del Piemonte e della Liguria · Redazione · 01 Febbraio 2024

Al Duomo di Torino in mostra le opere di Pietro Olivero

Dopo molti anni di apparente oblio, alcune delle opere pittoriche più importanti della città di Torino sono ora in esposizione nel Duomo cittadino.

Si tratta di sei opere del pittore settecentesco Pietro Domenico Olivero, provenienti dalla chiesa di San Tommaso, che hanno subito un attento restauro a cura di Riccardo Moselli e che ora è possibile ammirare fino all’11 febbraio nella navata laterale destra della Cattedrale.

Le opere, olio su tela, fu- rono commissionate al pit- tore nel 1731 con il manda- to di dipingere undici storie di Santi francescani per l’an- tica chiesa di San Tommaso. Oggi ne restano sei, che ne- gli anni hanno subito varie vicende, così come la chiesa stessa, il cui impianto origi- nale risale al XI secolo.

Prima dell’intervento di restauro, durato un anno e conclusosi a fine 2023, le te- le risultavano illeggibili, an- nerite e consunte.

Due opere illustrano la vi- ta di San Francesco d’Assisi, l’estasi del Santo e France- sco che muta l’acqua in vi- no, altri soggetti ritraggono San Salvatore da Horta che risana gli infermi, San Gio- vanni da Capestrano alla li- berazione di Belgrado, il mi- racolo della mula di Sant’Antonio da Padova e Sant’Antonio da Padova che predica ai pesci.

Il restauro è stato voluto da don Carlo Franco, già parroco del Duomo e diret- tore del Museo Diocesano.