La Piazza Grande · Redazione · 09 Dicembre 2023

UN “GREEN TEAM” A FOSSANO E ALL’ESTERO

Così il Vallauri promuove le buone prassi ambientali

Ottimizzazione della raccolta differenziata, aumento del ver- de nella scuola, pulizia delle aree verdi scolastiche e costruzione di un sensore che misuri la qualità dell’aria sono i progetti che i trentacinque studenti del Vallauri, denominati “Gre- en team”, hanno presentato ai trentaquattro ragazzi pro- venienti da Belgio e Unghe- ria, ospitati ad inizio no- vembre nell’ambito del pro- getto “Erasmus+” finanzia- to dall’Unione Europea. Non si è trattato però di una semplice vacanza studio, ma di un progetto che il Vallauri porta avanti per il terzo anno consecutivo, fi- nalizzato a creare un circo- lo virtuoso di buone prati- che legate alla sostenibilità da mettere in atto nella pro- pria scuola e sul territorio provinciale. Un’occasione di crescita multiculturale e multidisciplinare che ha coinvolto, in totale, già una novantina di studenti, una ventina di insegnanti e tec- nici e oltre settanta ragazzi e quindici docenti stranieri, con l’obiettivo di importa- re ed esportare buone pra- tiche sulla sostenibilità.
“Il progetto Erasmus+ ha due obiettivi ben precisi – spiega Paolo Cortese, diri- gente dell’I.I.S. Vallauri -. Da una parte aiutare i ra- gazzi a ragionare sui temi della sostenibilità e sulle azioni piccole, ma concrete che possono mettere in atto a scuola e sul loro territorio. Dall’altra far cooperare stu- denti di età ed indirizzi di- versi che, mettendo in gioco le loro diverse competenze, vanno a formare quello che abbiamo chiamato “Green team”.